• Informasalute N.64

    Informasalute N.64

    Settembre 2018

    Luca Russo: un anno dopo

    Leggi tutto

  • Informasalute N.63

    Informasalute N.63

    Luglio 2018

    Antonella Brunello: una Bassanese in Europa

    Leggi tutto

  • Informasalute N.62

    Informasalute N.62

    Maggio 2018

    Nicole Orlando: sono down e sono felice

    Leggi tutto

  • Informasalute N.61

    Informasalute N.61

    Marzo 2018

    Fiammetta Borsellino: rabbia per un processo farsa

    Leggi tutto

  • Informasalute N.60

    Informasalute N.60

    Gennaio 2018

    Shari Moretto: mens sana in corpore sano.

    Leggi tutto

A misura di bambino

Alessandro Tich

Incontro con il dr. Maurizio Demi, primario della Struttura Complessa di Pediatria dell’Ospedale di Bassano

 

La prima cosa che colpisce il visitatore, entrando nel reparto di Pediatria al 6° piano dell’Ospedale di Bassano del Grappa, sono i vivacissimi disegni colorati sulle pareti delle corsie e delle stanze di degenza, ognuna delle quali è ravvivata da decorazioni a tema: c’è la stanza della musica, quella del cibo, quella delle automobili eccetera.

All’ingresso del reparto, in mezzo a tante altre immagini, il dipinto murale che raffigura un piatto giallo e arancione a pois verdi avverte: “Se non sono ricoverato devo chiedere il permesso per entrare!”.

Noi il permesso lo chiediamo, e ad accoglierci è il dr. Maurizio Demi, primario della Struttura Complessa di Pediatria del “San Bassiano”. Una struttura a misura di bambino, che affianca le numerose attività finalizzate al trattamento delle patologie pediatriche ad un’organizzazione generale che pone l’umanizzazione delle cure e dell’ambiente di cura – quanto mai fondamentale quando in un reparto di ospedale entrano i bambini – alla base dell’intero sistema di assistenza.

In reparto c’è anche la ludoteca: uno spazio per i giochi e le attività ricreative, con annessa biblioteca per il prestito libri, dove incontriamo l’animatrice dell’associazione Pungilaluna Cristina Regondi. Qui i piccoli pazienti, previa valutazione del medico, possono trascorrere momenti di svago e socializzazione che aiutano molto a digerire il trauma del ricovero in ospedale. Ma anche altri bambini che necessitano di cure e di assistenza, come vedremo, possono accedere, in momenti separati, allo stesso spazio giochi. E il sabato e la domenica, a rinfrancare lo spirito dei giovanissimi ospiti ci pensa l’animazione del servizio “Dottor Clown” di Bassano del Grappa.

Ma dietro a i colori, ai disegni e ai giocattoli emerge la riconosciuta realtà di un reparto strutturato per rispondere alle più diverse esigenze cliniche della popolazione pediatrica: con un servizio di degenza per patologie mediche acute, un nido (al 5° piano) e un servizio di assistenza neonatale per i neonati sani negli Ospedali di Bassano e Asiago e un importante servizio di Patologia Neonatale, per i neonati patologici o prematuri, al quale – con un trasporto neonatale interno – afferiscono anche i casi dall’Ospedale di Asiago.

A questi servizi si aggiungono il Pronto Soccorso pediatrico, il Day Hospital per la patologia oncoematologica pediatrica e un’area di Neuropsichiatria Infantile.

Ed è proprio a questi tre comparti che è collegata l’ultima e importante novità all’interno della struttura: il nuovo spazio operativo, di fresca apertura (è stato infatti inaugurato nel mese di ottobre) che ha trasformato alcuni locali, prima inutilizzati, in un ambulatorio supplementare adibito allo svolgimento di diverse attività extra-degenza.

 

– Dr. Demi, di che cosa si occupa dunque il nuovo spazio attivato presso la Pediatria del San Bassiano?

– “La nuova area che abbiamo aperto a ottobre è una situazione logistica per tutte le attività dedicate al bambino al 6° piano del San Bassiano, oltre alle degenze del reparto di Pediatria e della Patologia Neonatale. Qui trovano spazio il Pronto Soccorso pediatrico, l’astanteria ma anche le attività di Day Hospital oncologico e l’ambulatorio di Neuropsichiatria Infantile, attivato in collaborazione col direttore del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dr. Piergiorgio Miottello. E’ uno spazio ad hoc per le visite di controllo ad ex ricoverati e l’esecuzione di esami strumentali previsti dal follow up di questi pazienti. In questo modo è possibile effettuare una continuità assistenziale ad ampio raggio che richiama utenti da Aziende limitrofe. Nel Veneto, a parte i centri universitari di Padova e Verona, siamo l’unica Pediatria così organizzata.”

– Si tratta quindi di un’area separata e a se stante che eroga una serie di servizi aggiuntivi oltre alle degenze del vostro reparto…

– “Proprio così. Questo spazio dispone di un accesso proprio, isolato dalla degenza ordinaria con ascensori e sala di attesa dedicati, in contiguità adiacente allo spazio giochi della ludoteca, di cui da sempre è dotato il reparto, che permette ai bambini di vivere l’esperienza in modo meno traumatico possibile. La stessa ludoteca, con accesso e orari diversi, è a disposizione dei piccoli pazienti del reparto di Pediatria.”

– E’ insomma un’assistenza pediatrica sempre più a 360 gradi…

– “Tutto questo rientra nell’ambito dell’organizzazione del Dipartimento Materno Infantile, che inizia ancora prima che nasca il bambino con i corsi di preparazione al parto che sono unificati, sia come costo che come durata, su tutto il territorio dell’Azienda Sanitaria nelle quattro sedi di Bassano del Grappa, Marostica, Romano d’Ezzelino e Asiago.”

– E’ vero che è aumentato anche il numero di neonati al nido?

– “Sì. In cinque anni vi è stato un notevole recupero rispetto al numero di neonati che nascevano presso altre Aziende Sanitarie. Nella nostra Azienda nascono oltre 1500 neonati all’anno. Anche per i ricoveri di patologia neonatale, che riguardano i neonati pretermine, dalla fine della 30° settimana di età gestazionale, riscontriamo una buona attività e anche in questa disciplina abbiamo assistito a una notevole diminuzione dei trasferimenti, limitati a quei casi in cui i trasferimenti sono resi necessari dall’impossibilità di avere in sede una cardiochirurgia pediatrica o attrezzature estremamente particolari per i neonati con insufficienza respiratoria.”

Alessandro Tich

Condirettore

Dr. Maurizio Demi

Primario Pediatria

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Endrius Salvalaggio
      Cinzia dal Brolo - Giovanna Bagnara
      Barbara Bagnara

      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):