• Informasalute N.68

    Informasalute N.68

    Maggio 2019

    Famila Basket Schio: campione d’Italia. Il Segreto..

    Leggi tutto

  • Informasalute N.67

    Informasalute N.67

    Aprile 2019

    Pietro Zampretti: dalla sala operatoria a Fatima e Santiago

    Leggi tutto

sala operatoria multimediale

La Chirurgia “Intelligente”: la sala operatoria diventa multimediale

INAUGURATA ALL’OSPEDALE DI BASSANO LA SALA OPERATORIA MULTIMEDIALE

La nuova sala operatoria multimediale resa possibile grazie a un contributo di 441mila euro dell’associazione E.L.I.O.S. Onlus

Una ferrari che diventa “Multimediale”

“Avevamo già una Ferrari, una piattaforma chirurgica hi-tech e multidisciplinare per migliorare la chirurgia mininvasiva e una chirurgia robotica di ultima generazione per migliorare quello che l’occhio umano non vede. Operiamo con immagini in HD e 4K ad alta definizione e in chirurgia laparoscopica in 3D. La nostra sala operatoria disponeva già di una grande tecnologia, ma chiusa in una scatola rigida. Ora possiamo interfacciarci con l’esterno, avere il ritorno di immagini elaborate e il ritorno di informazioni in tempo reale.”

Il dr. Antonio Celia, Primario dell’Unità Operativa Complessa di Urologia e Direttore del Dipartimento di Chirurgia dell’Ulss 7 Pedemontana, spiega con queste parole – davanti a un folto pubblico di autorità, amministratori pubblici e addetti ai lavori – i progressi garantiti dall’importante novità destinata a ottimizzare le prestazioni chirurgiche dell’Ospedale di Bassano del Grappa. Si tratta della nuova sala operatoria multimediale, grazie alla quale il nucleo strategico della struttura di chirurgia ospedaliera si arricchisce di una serie di dotazioni “intelligenti” che implementano ulteriormente la qualità di performance di una sala operatoria dove già si trovano strumenti tecnologicamente avanzati, primo fra tutti il robot chirurgico Da Vinci di cui Bassano può vantare l’ultima, evolutissima versione. Ora la “Ferrari”, come la chiama il dr. Celia, può gestire in maniera ancora più ottimale la propria organizzazione interna e comunicare esternamente con i box.

Cosa significa per medici e chirurghi?

La qual cosa significa – tra le altre cose – che le equipe chirurgiche delle diverse specialità che condividono l’utilizzo della sala operatoria possono richiedere consulti in tempo reale, scambiare informazioni, ottenere dei report di attività sugli esami svolti dalle sale ed estrarre statistiche su qualsiasi elemento contenuto nel database, visualizzare immagini e filmati per web-streaming e videoconferenza all’interno e all’esterno dell’Ospedale. La struttura è dotata di un’interfaccia grafica “touch screen” centralizzata e di un posto di comando per il personale di sala operatoria, in modo da interagire con le apparecchiature, senza azioni manuali complesse e laboriose.

Un sistema multimediale ed integrato che permette al personale medico e paramedico di coordinare e monitorare ogni dispositivo della sala operatoria, comprese videocamere ed endoscopi. I chirurghi possono inoltre richiedere informazioni o consulti direttamente dal tavolo operatorio. Ne risulta una semplificazione del lavoro, compresa la comunicazione in tutto l’Ospedale e quindi l’ottimizzazione del tempo utile di sala operatoria.

Un traguardo finanziato dal privato

Davvero un traguardo notevole, per un progetto di sviluppo ospedaliero che non è stato finanziato su iniziativa pubblica. La sala operatoria multimediale del San Bassiano, operativa da alcuni mesi ma ufficialmente inaugurata lo scorso 3 dicembre con l’intervento del Presidente della Regione Luca Zaia, è infatti un nuovo “gioiello” della Sanità veneta la cui realizzazione è stata resa possibile grazie alla generosità dei privati. Ovvero dei componenti della E.L.I.O.S. Onlus, associazione operante per il progresso della Sanità e composta da imprenditori del territorio, che grazie alla quarantina di suoi soci e ad altri benefattori ha permesso la realizzazione della struttura con un contributo di 441mila euro.

La E.L.I.O.S. Onlus

“La nostra Onlus è nata nell’aprile 2017 – afferma all’incontro inaugurale la portavoce dell’associazione Laura Fantinato -. Siamo un gruppo di imprenditori della Pedemontana veneta e quella di oggi per noi è la giornata dell’orgoglio dell’imprenditoria bassanese. Continueremo ad investire in importanti progetti, immediatamente fruibili dal cittadino.” Intenzione colta al balzo e rilanciata da una promessa del governatore Zaia: “Alla vostra prossima iniziativa la Regione raddoppierà l’offerta, contribuendo con la stessa somma che voi riuscirete a raccogliere.” “La nostra è una Sanità eccellente, tra le prime al mondo – aggiunge il Presidente della Regione -. Ma è una leadership che perdiamo se non continuiamo con gli investimenti.”

Una sala operatoria multimediale: tra tradizione e futuro

Lo stesso Zaia, del resto, aveva avuto modo poco prima di constatare di persona – accompagnato dal dr. Antonio Celia, dal Direttore Medico del San Bassiano dr. Antonio Di Caprio e da uno stuolo di fotografi e operatori televisivi – quanto questi soldi siano stati bene spesi con un breve sopralluogo alla sala operatoria multimediale per una dimostrazione chirurgica robotica “intuitiva”, e cioè senza paziente, con il robot Da Vinci, in collegamento video in diretta con la sala conferenze dell’Ospedale, sede dell’incontro di inaugurazione. Come reso noto dal presidente di E.L.I.O.S. Onlus Renato Campana, la nuova sala multimediale del polo chirurgico è stata intitolata ad Ercole Costa, maestro elementare della Valbrenta, più volte sindaco di San Nazario e ultimo presidente del vecchio ente ospedaliero di Bassano. Il tutto nel segno del motto della giornata: “Il futuro ha tradizione e la tradizione ha un futuro”.

di Alessandro Tich


InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):