• Informasalute N.60

    Informasalute N.60

    Marzo 2018

    Fiammetta Borsellino: rabbia per un processo farsa

    Leggi tutto

  • Informasalute N.60

    Informasalute N.60

    Gennaio 2018

    Shari Moretto: mens sana in corpore sano.

    Leggi tutto

  • Informasalute N.59

    Informasalute N.59

    Novembre 2017

    Fabio Chiarenza: sono credente. Sono aiutato ad aiutare.

    Leggi tutto

  • Informasalute N.58

    Informasalute N.58

    Agosto/Settembre 2017

    Andrea Stella: una stella sull’oceano

    Leggi tutto

L’importanza di dormire bene

Il sonno è una necessità primaria per l’uomo. Nei bambini è fondamentale perché i fattori che influenzano il sonno interagiscono con il sistema immunitario.

I neonati dormono fino a 18 ore al giorno, nel primo anno di vita il numero delle ore di sonno si riduce a 14, entro il terzo anno di vita passa a 12, tra i 3 e i 5 anni passa a 11 ore circa, verso i 12 anni si riduce circa a 11 ore, negli adolescenti è opportuno dormire almeno 10 ore per poi arrivare all’età adulta con 7-8 di sonno opportune. Le donne in gravidanza necessitano di un po’ più di sonno durante la gravidanza.

A cosa serve dormire? Durante il riposo, il piccolo o la piccola guerriera, recuperano le energie, rilassano la muscolatura del corpo, i sistemi neuro modulatori che prendono parte ai processi di regolazione dell’apprendimento e della memoria, dell’attenzione, dell’emozione e della motivazione si rigenerano durante il sonno e predispongono ad una nuova giornata di apprendimento.

Se il bambino dormendo, russa abitualmente per oltre la metà della notte, oppure sembra fare delle pause respiratorie durante la notte, e sembra accusare per lunghi periodi problemi di sonnolenza durante il giorno, può soffrire di disturbi del sonno.

Si chiamano Disonnie i disturbi relativi alla quantità di ore di sonno, alla qualità delle ore in cui si dorme, oppure al ritmo del sonno, che può essere irregolare.

Parasonnie si definiscono i disturbi che vedono comportamenti anomali durante il sonno (sonnambulismi, risvegli confusionali o terrori notturni ripetuti).

Perché portare il bambino dall’odontoiatria se ha difficoltà a dormire bene? L’odontoiatria, durante i controlli periodici di verifica dello stato di salute orale, vigila anche sulla crescita e sullo sviluppo craniofacciale e verifica l’armonizzazione di tutte le funzioni coinvolte.

Solitamente è l’ortodontista, lo specialista che si occupa della posizione delle ossa del volto, della crescita e della permuta dei denti, e della verifica che le funzioni quali deglutizione, masticazione, respirazione si sviluppino adeguatamente. Nel processo dinamico di crescita è coinvolto anche il sonno e la fisiologia e le dinamiche di crescita sono influenzate dal sonno positivamente se il sonno assume il giusto ritmo in base all’età, se il tipo di riposo è corretto in base alla fase del giorno in cui si manifesta, se le ore di sonno sono adeguate alla fase di crescita.

Un palato stretto può essere fonte di disagio respiratorio, una difficoltà respiratoria prolungata può sviluppare atteggiamenti viziati e sono diverse le valutazioni di tipo odontoiatrico ortodontico da fare.

Diagnosticato il disturbo respiratorio, la prima scelta terapeutica è rappresentata dall’adenotonsillectomia, tuttavia, le Linee Guida Nazionali per la prevenzione e il trattamento odontoiatrico del russamento e della sindrome delle apnee ostruttive del sonno in età evolutiva, riportano quanto già pubblicato nel 2008 relativamente all’appropriatezza e sicurezza degli interventi di tonsillectomia, ovvero che “i bambini con ipertrofia adenotonsillare con sospetto di anomalie occlusali o craniofacciale, necessitano di valutazione ortodontica prima di procedere con l’intervento di adenotonsillectomia.

Nello Studio Stomatognatico di Rosà, diretto dal dr. Christian Alberti, si occupa di ortodonzia il Prof. Antonio Gracco, odontoiatria, specialista in ortodonzia, Professore Associato al Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Padova. La dott.ssa Laura Siviero, odontoiatria specialista in ortodonzia, assistente del Professore.

Redazione InFormaSalute

Ogni due mesi diamo voce ai medici, agli specialisti e ai responsabili che operano nel territorio per avere risposte, spiegazioni e informazioni sulle questioni di maggior interesse. Senza il team redazionale, nulla di questo sarebbe possibile!

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Endrius Salvalaggio
      Cinzia dal Brolo - Giovanna Bagnara
      Barbara Bagnara

      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):