• Informasalute N.64

    Informasalute N.64

    Settembre 2018

    Luca Russo: un anno dopo

    Leggi tutto

  • Informasalute N.63

    Informasalute N.63

    Luglio 2018

    Antonella Brunello: una Bassanese in Europa

    Leggi tutto

  • Informasalute N.62

    Informasalute N.62

    Maggio 2018

    Nicole Orlando: sono down e sono felice

    Leggi tutto

  • Informasalute N.61

    Informasalute N.61

    Marzo 2018

    Fiammetta Borsellino: rabbia per un processo farsa

    Leggi tutto

  • Informasalute N.60

    Informasalute N.60

    Gennaio 2018

    Shari Moretto: mens sana in corpore sano.

    Leggi tutto

Ginnastica Presciistica

Ginnastica presciistica: tappa d’obbligo a tutte le età

Il fai da te, sempre sconsigliato.

Se ne parla ogni anno, soprattutto quando si infilano le prime giacche a vento e si spera in montagne innevate che invitano ad andare a sciare. La ginnastica presciistica che precede l’infilare sci e scarponi, non solo diventa tappa d’obbligo ma secondo gli esperti va fatta tanto prima della stagione invernale. Come a dire: uomo avvisato, mezzo salvato!
Eppure, dati alla mano, ogni anno inevitabilmente gli ospedali si riempiono di pazienti soccorsi con i mezzi pesanti, in mezzo alle piste da sci.Abbiamo avvicinato l’esperto e gli abbiamo posto alcune domande in merito.

Intervista al dott. Guido Cella S.C. di Ortopedia e Traumatologia As. Ulss 3 Bassano del Grappa.

Ginnastica Presciistica

Perché è così importante non andare a sciare fisicamente impreparati?

La risposta è semplice: chi è impreparato va più facilmente incontro a lesioni.
Non è soltanto questione di pericolo personale ma anche spesso per gli altri che stanno attorno ed affollano le piste da sci.
Questo lo si riscontra soccorrendo i pazienti, analizzando le lesioni ed ascoltando i loro racconti circa l’accaduto.

Quindi, da medici, vi accorgete quando la stagione della neve avanza?

Sicuramente e lo si vede dall’affollamento dei Pronto Soccorso. Vede, molto spesso purtroppo si parla di presciistica quando e già caduta la neve cioè troppo tardi. Nemmeno due settimane sarebbero sufficienti, perché si consiglia di iniziare la ginnastica presciistica se non d’estate, almeno ad inizio autunno. Tuttavia, è una cosa che si tende a rimandare, fino a quando si vedono le montagne innevate; non si fa più nulla e si parte con gli sci.

Quali gli arti ed i muscoli maggiormente compromessi?

Sono quelli che non si adoperano normalmente nelle attività della vita quotidiana ed invece sono fondamentali. Parliamo di arti inferiori, ovvero quadricipite, tricipite surale e anche i muscoli flessori della coscia. Ma non solo: va detto infatti che anche i muscoli del tronco (schiena) hanno la loro importanza. Le lesioni osteoarticolari colpiscono maggiormente il ginocchio nello sci alpino, ed invece gli arti superiori nello snowboard (polso, gomito) ed anche nello lo sci di fondo (pollice).

Fare ginnastica presciistica è solo questione di età?

Mi viene posta spesso questa domanda. Anche i giovani dovrebbero praticarla prima di mettere gli sci, perché un tempo c’era più opportunità di movimento. Adesso i genitori li accompagnano a scuola, i ragazzi vanno sempre meno in bicicletta, corrono poco. Poi improvvisamente li vediamo vestiti da sciatori provetti e spesso diventano un pericolo ad alta velocità, per sé e come detto, per gli altri. Dobbiamo riconoscere che superata una certa età la muscolatura diventa meno flessibile, meno pronta, meno reattiva ed è particolarmente importante che venga eseguita la presciistica. Vale comunque per tutte le età.

Il consiglio è quello di frequentare buone palestre…

Esattamente. Il fai da te non è particolarmente consigliato. Meglio andare in palestra, seguiti da un bravo personal trainer che saprà indicare i migliori esercizi fisici da fare, per poi magari ripeterli correttamente a casa, con un po’ di buona volontà. “Esercizi eseguiti bene”, questo è l’importante perché spesso capita che si pensa di eseguire degli esercizi utili ed invece si va a caricare sulle articolazioni. Attenzione anche a chi fino a qualche stagione fa si sentiva un ottimo sciatore, magari non più giovanissimo e pensa che per questo motivo possa rimettere gli sci senza fare alcuna attività fisica. Non bisogna mai sentirsi troppo sicuri sulla scia dei ricordi.

di Angelica Montagna

Angelica Montagna

Direttore Responsabile


InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Endrius Salvalaggio
      Cinzia dal Brolo - Giovanna Bagnara
      Barbara Bagnara

      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):