• CORONAVIRUS: BOLLETTINO REGIONE VENETO

    CORONAVIRUS: BOLLETTINO REGIONE VENETO

    20 Aprile 2020

    CORONAVIRUS: BOLLETTINO REGIONE VENETO

    Leggi tutto

  • Informasalute N.75

    Informasalute N.75

    Febbraio 2020

    CORONAVIRUS, IL SUO NEMICO È L’IGIENE

    Leggi tutto

  • Informasalute N.74

    Informasalute N.74

    Gennaio 2020

    LUDOPATIA? NO, GRAZIE

    Leggi tutto

  • Informasalute N.73

    Informasalute N.73

    Dicembre 2019

    I colori della vita

    Leggi tutto

  • Informasalute N.72

    Informasalute N.72

    Novembre 2019

    L’età del bisogno

    Leggi tutto

Amici a 4 Zampe e Calura Estiva

Il caldo e i nostri amici a 4 zampe. Regole per farli stare bene. No alla “psicosi abbandono”. 

Sembra strano, eppure anche i nostri amici a quattro zampe risentono del caldo, esattamente come noi. Ci sono alcuni accorgimenti, molto semplici, per fare in modo che possano trarre beneficio da una bella stagione, come l’estate, che altrimenti potrebbe rappresentare un vero incubo.

Quali sono i consigli che possiamo adottare per i nostri piccoli amici?

Innanzitutto, mai lasciarli da soli chiusi in auto se per esempio dobbiamo assentarci per qualche commissione che richieda un tempo prolungato. Un’altra raccomandazione è di lasciare la ciotola dell’acqua posizionata all’ombra. Acqua in abbondanza e che deve necessariamente essere cambiata molto spesso. Evitare di farci accompagnare in lunghe passeggiate sotto il sole o mentre facciamo jogging durante le ore più calde della giornata. Altro consiglio, quello di usare repellenti per zanzare ed ectoparassiti, tra questi possono essercene alcuni che pungendo un soggetto ammalato possono trasmettere malattie verso un soggetto sano. Sto parlando anche di zecche, pulci e pidocchi.

Parliamo dell’ alimentazione per l’estate: meglio quella secca o umida?

Non dobbiamo fare una distinzione fra stagioni, bensì fra qualità e fabbisogno energetico. Va considerato che è bene variare fra tipo,gusto,consistenza,anche per non essere legati ad un’unica tipologia di alimento. I cibi di consistenza dura/solida stimolano la masticazione e la salute di denti e gengive.

E se si possiede un gatto, quali precauzioni?

Per il gatto, il discorso è diverso. Per quanto affezionato, si tratta di un animale più indipendente, che gode di maggiore libertà e di solito si autogestisce: se è caldo sa bene dove cercare riparo, è meno condizionato dalla convivenza con l’uomo. Gli ambienti comunque arieggiati sono sempre i più consigliati d’estate.

 

Come forma di refrigerio, consiglia bagni nel fiume o nei laghi se si va a passeggiare?

Il cane, generalmente, ama passeggiare in riva al fiume. Molti tendono a cercare l’acqua e a giocarci anche d’ inverno. Però attenzione, non tutti sono uguali. Alcuni si limitano a bagnarsi le zampe ed è bene non costringerli ad entrare in acqua. Vanno evitate comunque le pozze d’acqua stagnanti, pericolose per la leptospirosi. Anche quando li laviamo, bisogna fare attenzione, affinché l’acqua non entri nelle orecchie perché potrebbe creare delle irritazioni , le quali a loro volta generano delle infezioni.

Il cane a pelo lungo va tosato?

Questa è una bella domanda che trova pareri diversi. Dico sempre che per rispondere esattamente dovremmo entrare per un momento nelle sensazioni del nostro cane. Per un miglior controllo visivo dei parassiti della cute, consiglio la tosatura,evitando di rasare troppo corti cani con pelli delicate o molto rosee e mantenendo comunque il pelo che copre gli occhi, soprattutto nei soggetti con l’iride chiaro. Va anche detto che il pelo corto si asciuga prima.

Estate, uguale, fenomeno dell’abbandono. Ogni anno si spendono raccomandazioni ma sembrano non funzionare.

In effetti non c’è più nulla da dire. Ricordiamoci che prendere un cane in casa, non significa acquistare un peluche! Va anche detto che se il cane ha il microchip si può risalire al proprietario che in questo caso rischia pesanti sanzioni. Succede comunque ancora di trovare cani senza microchip e cucciolate abbandonate nei campi , lungo le strade o vicino ai cassonetti. Anche se bisogna stare attenti prima di parlare di abbandono.

Si spieghi meglio…

Spesso ci vengono fatte segnalazioni di cani abbandonati. Noi interveniamo e capiamo presto che il cane si era semplicemente perso. Teniamo presente che si avvicina l’estate e i cani vivono di più in giardino, ci sono cani particolarmente suscettibili ai temporali, hanno paura, tendono a scappare, tanto più che i lampi e i tuoni spesso fanno scattare allarmi ed aprono, di fatto, i cancelli automatici. In questi casi è bene cercare di tranquillizzare l’animale o tenerlo custodito. Anche durante i periodi dei calori aumentano le fughee qui spezzerei una lancia a favore della sterilizzazione sia dei maschi che delle femmine.

 Nel caso trovassimo un animale abbandonato, cosa dobbiamo fare?

Chi trova un cane abbandonato, dovrebbe rivolgersi al servizio veterinario,ai veterinari liberi professionisti o anche alla polizia municipale poiché tramite la lettura del microchip si può risalire al proprietario del cane. In caso di mancanza di microchip, l’animale viene custodito presso il canile. Ma una cosa buona da fare è prestare attenzione se ha una medaglietta o se nel collare vi sia scritto il recapito del proprietario.

La vedo un pò perplessa…

Qualche perplessità c’è sempre quando si parla di abbandono degli animali, soprattutto d’estate. Penso ci sia una psicosi sull’ argomento. Se capita di vedere un cane per strada da solo dobbiamo porci qualche domanda: dove si trova il cane? E’ in pericolo? Può essere egli stesso un pericolo? Sta male? Il cane sembra smarrito e sbanda di qua e di là dando l’impressione di essere confuso e di non avere una precisa meta? Oppure lo vediamo tranquillo in un quartiere che cammina sicuro, sapendo esattamente che giro sta facendo? Ci vuole cautela. Se siamo incerti, magari possiamo seguirlo per un pò a distanza, oppure possiamo chiedere a qualcuno se riconosce il cane. Probabilmente si tratta di un giro quotidiano e poi torna a casa da solo. Anche qui ci vuole equilibrio. Sebbene l’intento sia sempre quello di fare del bene.

Altri consigli per usare buon senso?

Sì, ce ne sono diversi. Ad esempio, capita che ci viene segnalato un cane forse abbandonato . Noi del servizio veterinario, cerchiamo di arrivare prima possibile ma il cane nel frattempo se n’ è già andato. Dopo un’ora ci viene segnalato lo stesso cane in tutt’altro posto. Usciamo di nuovo ed l’amico a 4 zampe, naturalmente, non c’è già più, visto che certamente non ci aspetta…. Rischiamo anche noi di continuare a girare a vuoto. Bisognerebbe cercare di prendere il cane, stando attenti a non farsi mordere, di non provocare qualche incidente o rischiare di finire sotto un’auto per salvare lo sconosciuto animale.

C’è qualche altro errore che si commette involontariamente?

Un altro errore che si fa spesso, è quello di caricarsi il cane in auto e di proseguire verso la meta prestabilita. Pensi che una volta ci è successo che un signore abbia trovato il cane a Bassano, è tornato a casa sua a Bolzano (non vicentino), e ci abbia chiamato per andarlo a prendere. Se si trova un animale, lo si trattiene e si contatta il servizio veterinario del posto, il quale fornirà le dovute indicazioni da seguire.

 

Intervista al dott. Antenore Bortoli (servizio veterinario Bassano) di Angelica Montagna

 

Antenore Bortoli

Servizio Veterinario Bassano

Angelica Montagna

Direttore Responsabile

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):