• Informasalute N.91

    Informasalute N.91

    GIUGNO 2022

    UCRAINA CHIAMA: OTB RISPONDE

    Leggi tutto

  • Informasalute N.90

    Informasalute N.90

    APRILE-MAGGIO 2022

    Prof. Mauro Ferrari

    IL GIGANTE DELLA NANOMEDICINA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.89

    Informasalute N.89

    FEBBRAIO 2022

    D.ssa Maria Grazia Carraro Direttore Generale Ulss1 Dolomiti

    TERRITORIO VASTO E ALTO INDICE DI VECCHIAIA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.88

    Informasalute N.88

    NOVEMBRE-DICEMBRE 2021

    Paolo Fortuna Direttore Generale ULSS 6 EUGANEA

    DA PADOVA IL FORTE APPELLO A VACCINARSI

    Leggi tutto

Editoriale

In alto i calici! Un brindisi al nuovo anno con un… bicchiere d’acqua. Quella che sgorga dai nostri rubinetti e che l’Etra controlla pressochè quotidianamente. Il presidente della multiutility che fa capo a ben 75 Comuni ci spiega a quali controlli è sottoposto il prezioso liquido che ogni giorno portiamo a tavola. Controlli “trasparenti” anzitutto, perchè sulla qualità dell’acqua non si discute. Che sgorghi dai Fontanazzi di Cismon del Grappa o dal sottosuolo, le caratteristiche fisiche e organolettiche sono tali da raccomandarla sempre, a grandi e piccini. L’ing. Stefano Svegliado è categorico in merito: “Grazie alle analisi che non solo Etra ma anche Arpav e altri enti eseguono, so che bevo l’acqua migliore a costi bassassimi. Un metro cubo costa un euro, vale a dire l’equivalente di oltre 800 bottiglie acquistate al supermercato. Non dimentichiamolo!” E poi, bere l’acqua del rubinetto non fa bene solo all’organismo ma anche alle nostre tasche e  all’ambiente perchè non dobbiamo smaltire centinaia di bottiglie di plastica. Quanto l’acqua sia preziosa per la salute ce lo ricordano a pie’ sospinto anche medici e nutrizionisti. Il direttore generale dell’Ulss 15, Francesco Benazzi, anticipa quali saranno gli interventi di maggior spicco inseriti nell’agenda 2014 dell’Azienda sanitaria che guida con mano ferma. Anzitutto la riorganizzazione del sistema ospedaliero, secondo le direttive impartite dalla Regione,  che non significano tagli o riduzione dei servizi ma oculatezza nelle spese e razionalizzazione delle risorse. Nel presidio ospedaliero di Cittadella sta per partire “l’isola ecografica”, un centro con cinque ecografi concentrati in un unico punto, dove i cittadini potranno eseguire gli esami in un ambiente confortevole e accogliente. In fase di lancio anche la nuova Day Surgery, area dedicata a interventi che non richiedono ospedalizzazione mentre a Camposampiero prenderà il via il Centro traumatologico ortopedico di riferimento per tutto il Veneto. Contemporaneamente entro l’anno saranno attivate cinque “Medicine di gruppo integrate” per assicurare un’assistenza sanitaria sul territorio con orari di accesso più ampi. Quanto importante sia la prevenzione lo sappiamo tutti. C’è però un killer silenzioso che prende a tradimento, senza annunciarsi. E’ il diabete, una malattia che colpisce fasce sempre più ampie della popolazione. Cinque milioni in Italia e ben 250mila nella nostra regione. Eppure basterebbe poco per combatterlo e tenerlo sotto controllo. Un tenore di vita sano, con un’alimentazione calibrata, senza eccessi e pochi zuccheri anzitutto, e poi una passeggiata giornaliera di una quarantina di minuti. Camminare aiuta ad abbassare la glicemia, a migliorare la frequenza cardiaca, a liberare endorfine. Meglio una pastiglia o una breve escursione? Un altro nemico che ci complica la vita è l’ernia iatale. Si manifesta con sintomi che spesso e volentieri attribuiamo a un pasto troppo abbondante, di difficile digestione. Invece è un disturbo che non deve essere sottovalutato o, peggio, preso alla leggera, causato dal reflusso gastrico, ovvero la risalita degli acidi gastrici che possono provocare danni non solo alla mucosa esofagea ma anche al cavo orale e ai denti, sino a irritare le corde vocali e il cuore. In un ampia intervista il dott. Diego Fregonese ci spiega cos’è l’ernia iatale e come si cura. Leggiamola con attenzione per non perdere preziosi consigli, soprattutto in fatto di alimentazione. E per restare in tema, la dottoressa Lucia Cortese ci parla dell’alimentazione scolastica e degli stili di vita che dobbiamo imparare a conoscere e insegnare ai nostri figli. Stili di vita sani e corretti per una crescita equilibrata, vincendo tentazioni pericolose. Come quella del gioco. La ludopatia si sta allargando a macchia d’olio anche nel nostro territorio, aprendo piaghe e ferite difficili da guarire, con risvolti sociali pesanti. La “caccia alla fortuna” non parte davanti ad una slot machine o a un video poker! Roberto Cristiano Baggio

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):