• Informasalute N.82

    Informasalute N.82

    Marzo 2021

    Carlo Bramezza

    PRIORITÀ VACCINI

    Leggi tutto

  • Informasalute N.81

    Informasalute N.81

    Febbraio 2021

    Giovanni Menegon

    UNA LAUREA PER LA RINASCITA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.80

    Informasalute N.80

    Supplemento 2020

    Stefania De Peppe

    QUELL’ISTANTE CHE TI CAMBIA LA VITA

    Leggi tutto

INCONTINENZA, LA MALATTIA-TABÙ.

L’incontinenza urinaria rientra fra le 5 patologie più diffuse e più costose al mondo. Ma guarire si può: all’Ulss 6 di Padova impiantati dei “pacemaker vescicali” in grado di normalizzare il basso apparato urinario da un punto di vista neurologico/funzionale.

Alessandro Tich

Guarire dall’incontinenza urinaria si può. È il messaggio lanciato dall’Ulss 6 Euganea di Padova, che rappresenta un’eccellenza in ambito regionale nella gestione dei pazienti, uomini e donne, che soffrono di questa patologia-tabù. Stiamo parlando di un problema molto diffuso: l’incontinenza è un evento clinico molto comune, che interessa entrambi i sessi e coinvolge in modo variabile tutte le fasce d’età. Si stima che in Italia siano colpite dalla patologia oltre 4 milioni di donne (1 su 3) e più di 500.000 uomini, con un costo sociosanitario, sia per l’utenza che per il Servizio Sanitario Nazionale, in continuo incremento. L’incontinenza urinaria è infatti annoverata tra le 5 patologie più diffuse e più costose al mondo, con un costo stimato simile a quello dell’artrite e maggiore dell’osteoporosi. Si tratta inoltre di una patologia che, inevitabilmente, condiziona fortemente la qualità di vita delle persone, con importanti conseguenze sul piano psicologico, familiare, professionale e sociale.

Riguardo all’incontinenza, l’Ospedale Madre Teresa di Calcutta di Schiavonia è in grado di garantire un elevato livello qualitativo terapeutico. Tutto ciò grazie anche all’introduzione di una innovativa metodica chiamata “Neuromodulazione sacrale” (NMS), recentemente estesa, oltre che all’ambito della proctologia,
anche in campo urologico.

La metodica è stata adottata nell’ultimo anno, con successo in più circostanze. L’intervento prevede l’impianto chirurgico, con tecnica mininvasiva, di un dispositivo elettronico chiamato “pacemaker vescicale”, poco più grande di una moneta da 2 euro.

Il pacemaker è in grado di stimolare le radici sacrali mediante impulsi elettrici a bassa intensità. In questo modo il basso apparato urinario (vescica e apparato sfinteriale) viene “resettato” e normalizzato da un punto di vista neurologico/funzionale.

“La NMS viene utilizzata per trattare pazienti affetti da incontinenza urinaria da urgenza, sindrome della vescica iperattiva, ritenzione urinaria non-ostruttiva/funzionale e dolore pelvico, che non abbiano risposto in maniera soddisfacente ai trattamenti terapeutici noninvasivi”, spiega il dr. Leonardo Bombieri, Dirigente dell’Unità operativa complessa di Urologia diretta dal dr. Antonino Calabrò. “La tecnica – sottolinea ancora il dr. Bombieri -prevede, prima dell’impianto definitivo del neurostimolatore, una fase iniziale di test, della durata media di 2-6 settimane, che permette di selezionare i pazienti responsivi al trattamento.”
Il Dirigente rimarca inoltre che “la metodica mininvasiva utilizzata presenta un ottimo tasso di successo (circa l’80% dei casi) con una percentuale minima di complicanze, facilmente gestibili”.

L’Ulss 6 Euganea è oggi in grado di gestire a tutto campo le problematiche connesse all’incontinenza urinaria, dalla diagnostica specialistica (valutazione urodinamica) al trattamento specifico, oltre che appunto all’impianto di NMS. Dopo la valutazione ambulatoriale specialistica, il paziente, grazie alla strutturazione di un rapido percorso diagnostico viene preso in carico da un team multidisciplinare, in grado di gestire globalmente la sua problematica e programmare l’iter terapeutico più appropriato.


INCONTINENZA URINARIA – LA SCHEDA:

L’incontinenza urinaria è una perdita involontaria di urina. È un problema comune a milioni di persone. Esistono diversi tipi di incontinenza urinaria, tra cui:

incontinenza da stress – quando l’urina fuoriesce nei momenti in cui la vescica è sotto pressione; per esempio, quando si tossisce o si ride;

incontinenza da urgenza – quando l’urina fuoriesce mentre si sente un improvviso e intenso bisogno di urinare, o subito dopo;

incontinenza da trabocco (ritenzione urinaria cronica) – quando non si riesce a svuotare completamente la vescica, che causa frequenti perdite;

incontinenza totale quando la vescica non è in grado di trattenere alcuna urina, il che provoca passaggio costante di urina o frequenti perdite di urina.

La maggior parte delle persone con incontinenza urinaria ha un’incontinenza da stress o da urgenza. È anche possibile avere un misto di incontinenza da stress e incontinenza da urgenza.

Cause dell’incontinenza da stress:

L’incontinenza da stress è quando la pressione all’interno della vescica che si riempie di urina diventa maggiore della forza dell’uretra per rimanere chiusa. L’uretra è il tubo attraverso il quale passa l’urina per uscire dal corpo. Qualsiasi pressione extra improvvisa sulla vescica, come ridere o starnutire, può causare la fuoriuscita di urina dall’uretra se si soffre di incontinenza da stress. L’uretra potrebbe non riuscire a rimanere chiusa se i muscoli del bacino (muscoli del pavimento pelvico) sono deboli o danneggiati, o se lo sfintere uretrale – l’anello muscolare che tiene chiusa l’uretra è danneggiato.

Cause dell’incontinenza da urgenza:

L’urgente e frequente necessità di urinare può essere causata da un problema con i muscoli detrusori delle pareti della vescica. I muscoli detrusori si rilassano per permettere alla vescica di riempirsi di urina, poi si contraggono quando si va in bagno per far uscire l’urina.

A volte i muscoli detrusori si contraggono troppo spesso, creando un bisogno urgente di andare in bagno. Questo è noto come vescica iperattiva.

Fonte informazioni: faisitalia.it

FAIS Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati.

Alessandro Tich

Condirettore

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):