• Informasalute N.85

    Informasalute N.85

    AGOSTO 2021

    A TU PER TU CON Francesco Benazzi Direttore Generale Ulss 2 Marca Trevigiana

    ULSS2 PRIORITÀ: RECUPERARE MEDICI E LISTE D’ATTESA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.84

    Informasalute N.84

    GIUGNO-LUGLIO 2021

    A TU PER TU CON MARIA GIUSEPPINA BONAVINA

    Direttore Generale Ulss 8 Berica

    Leggi tutto

  • Informasalute N.83

    Informasalute N.83

    Maggio 2021

    Erika Stefani

    UN MINISTRO PER LE DISABILITÀ

    Leggi tutto

LA PALESTRA DELLA SALUTE

Inaugurata a Mussolente la Palestra per l’attività motoria dei pazienti che soffrono di patologie croniche, grazie a un progetto della Regione Veneto.  Il sindaco Cristiano Montagner: “Attività motoria e sportiva come modello di inclusione capace di abbattere le barriere psico-fisiche e sociali” .

Si chiama “Palestra della salute” e non è un modo di dire. A Casoni di Mussolente, nel piano seminterrato del Palazzetto dello Sport, è nato infatti un luogo dove è possibile svolgere attività fisica terapeutica sotto la guida esperta di specialisti dell’esercizio fisico.  La struttura si rivolge in particolare ai pazienti che soffrono di patologie croniche. Si tratta della 35sima Palestra della salute aperta nel Veneto, della quarta nell’Ulss 7 Pedemontana e della prima in assoluto a gestione pubblico/privata.   Il sistema delle Palestre dalla salute è sorto su iniziativa della Regione Veneto, istituito con la Legge Regionale 8/2015 per garantire a portatori di patologie croniche non trasmissibili stabilizzate (cardiopatici, broncopneumopatici, diabetici, nefropatici, ecc.), la possibilità di svolgere programmi di esercizio fisico prescritti dal medico specialista, in strutture dedicate in cui operano professionisti adeguatamente formati. Lo scopo è quello di inserire l’attività fisica adattata nel percorso di cura dei pazienti, facendola rientrare nei Livelli Essenziali di Assistenza, come anche a livello nazionale, che prevedono la promozione di Programmi strutturati di esercizio fisico adattato per soggetti a rischio.  La cerimonia inaugurale della Palestra della salute di Casoni, tenutasi alla presenza di vari sindaci e assessori del territorio, ha visto gli interventi – tra gli altri – del sindaco di Mussolente Cristiano Montagner, dell’assessore regionale alla Sanità Manuela Lanzarin, del direttore generale dell’Ulss 7 Pedemontana Carlo Bramezza  e di Francesco Tosetto, presidente della Goccia Social Sport, società sportiva dilettantistica che ha in appalto la gestione del palazzetto comunale per il quadriennio 2019/2023 e che in quanto tale gestirà anche il nuovo spazio di valenza socio-sanitaria.  “Questa è una tappa fondamentale per la gestione della salute pubblica, per il nostro Comune ma anche per il territorio – ha dichiarato il sindaco Cristiano Montagner -. Il benessere e la salute collettiva sono per la nostra amministrazione punti imprescindibili sui quali lavorare. Sono inoltre soddisfatto di poter dire che la nostra Palestra della salute entra nel grande progetto sociale “Enpowerment” che è la gestione dell’intero Palazzetto dello sport affidato alla cooperativa Goccia Social Sport che nell’operatività può avvalersi anche di persone socialmente fragili. Il tutto nasce nel marzo del 2019 quando con delibera di consiglio comunale nr 5 del giorno 28, con coraggio e lungimiranza, viene deciso di ricalibrare l’offerta degli impianti sportivi ponendo il primo tassello per la crescita di un fiore all’occhiello del Comune di Mussolente.”  “Si è quindi deciso – ha aggiunto il sindaco – di ri-progettare e rivalutare la destinazione dell’utilizzo del Palazzetto dello Sport, compresa la palestra inferiore, in un’ottica di sviluppo di comunità rivolta, in particolare, a sostegno di persone che si trovano in situazione di svantaggio sociale, di vulnerabilità psico-fisica, con problematiche di dipendenza, disagio sociale e fragilità in genere, nonché ai soggetti che presentano deficit, disturbi psichici, decadimento cognitivo e/o diverse forme di disabilità.Tutto questo assieme alle normali pratiche sportive presenti nel Comune e non solo, a favore dei bambini, ragazzi e adolescenti. Quindi il Palazzetto dello Sport come un “luogo artefice di comunità”. In soli 2 anni, in condizioni di pandemia per quasi 18 mesi, con un grande lavoro di squadra si è riusciti ad arrivare a questa inaugurazione molto importante, non solo per il Comune di Mussolente, ma per tutto il territorio.” Quella offerta dalla Palestra della salute non è un’attività riabilitativa, ma la possibilità di fare dell’esercizio fisico tarato (adattato) sulla condizione specifica di ogni paziente con caratteristiche che lo rendono idoneo ad ottimizzarne i benefici ricavati in termini di salute, minimizzando i possibili rischi. La prescrizione dell’esercizio in Palestra può essere effettuata dal medico curante (per i soggetti a rischio cardiovascolare lieve-moderato) o dal medico specialista (per i soggetti a rischio elevato, con patologia cronica conclamata).



Nella fattispecie, possono prescrivere l’esercizio fisico: il Cardiologo, l’Oncologo, l’Internista, il Pneumologo (anche per il recupero di pazienti Covid), l’Endocrinologo, il Diabetologo, il Nefrologo, il Geriatra, il Medico dello sport, il Medico di medicina generale e il Pediatra di libera scelta.  L’esercizio fisico viene svolto in Palestra dal paziente sotto la guida di uno specialista dell’esercizio fisico ovvero un laureato in Scienze e tecniche dell’attività motoria preventiva e adattata che abbia eseguito un percorso formativo di 120 ore in strutture sanitarie specializzate. Durante l’attività motoria è compito dello specialista valutare progressi o difficoltà dei pazienti, garantendo quindi un monitoraggio costante da condividere con gli specialisti e i medici di base che adegueranno la prescrizione sulla base delle valutazioni inviate dallo specialista dell’attività fisica.  La Palestra della salute di Casoni di Mussolente, estesa su una superficie di circa 400 mq, dispone di uno spazio allestito dedicato alla motricità con varie attrezzature, di spogliatoi per maschi e femmine, di spogliatoio disabili e di un’area di prima assistenza con infermeria. L’investimento deliberato dall’amministrazione comunale ammonta a 23.000 euro per l’acquisto di attrezzature sportive e circa 6.000 euro per l’acquisto di attrezzature utili negli spogliatoi e nello spazio esterno. Una novità che riveste anche un grande significato sociale.

“L’attività motoria e sportiva è un modello di inclusione capace di abbattere le barriere psico-fisiche e sociali, come strumento che favorisce il benessere della persona e veicolo di socialità e formazione ai valori dello sport – ha sottolineato infatti il sindaco Montagner -. Abbiamo predisposto uno spazio, nel piano seminterrato del Palazzetto, idoneo e strutturato ad accogliere in sicurezza attività motoria preventiva e adattata con percorsi di cura dedicati a persone con patologie croniche o con fattori di rischio. Abbiamo reclutato uno specialista dell’esercizio fisico con il compito di monitorare la corretta e costante assunzione della terapia da parte del paziente ed è prevista la possibilità di un allenamento fisico specifico idoneo alla propria condizione, riducendo al minimo i rischi causati da scorretti stili di vita.”

Alessandro Tich

Condirettore

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):