• Informasalute N.91

    Informasalute N.91

    GIUGNO 2022

    UCRAINA CHIAMA: OTB RISPONDE

    Leggi tutto

  • Informasalute N.90

    Informasalute N.90

    APRILE-MAGGIO 2022

    Prof. Mauro Ferrari

    IL GIGANTE DELLA NANOMEDICINA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.89

    Informasalute N.89

    FEBBRAIO 2022

    D.ssa Maria Grazia Carraro Direttore Generale Ulss1 Dolomiti

    TERRITORIO VASTO E ALTO INDICE DI VECCHIAIA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.88

    Informasalute N.88

    NOVEMBRE-DICEMBRE 2021

    Paolo Fortuna Direttore Generale ULSS 6 EUGANEA

    DA PADOVA IL FORTE APPELLO A VACCINARSI

    Leggi tutto

Tumori della pelle

Tumori della pelle e melanomi: esposizione solare la causa

Tumori della pelle

Tumori della pelle e melanomi: ancora una volta l’esposizione solare ne è la causa.

I principali tumori della pelle sono di vario tipo e ciascuno con caratteristiche diverse. Il più diffuso, conosciuto e temuto è senza dubbio il melanoma; tuttavia la cute umana può diventare sede di altre neoplasie, molto raramente causate da fattori ereditari e più spesso legate ad uno stile di vita scorretto. Negli ultimi anni l’incidenza dei tumori cutanei è aumentata perché spesso associata ad un’eccessiva esposizione solare sia artificiale che naturale. Su questo tema abbiamo pensato di intervistare il Dott. Roberto Cavallo, specialista in Oncologia con anche il ruolo di responsabile della Diagnosi e trattamento delle neoplasie cutanee con particolare riguardo al melanoma presso il reparto di Oncologia Ulss 15

Dott. Cavallo, negli ultimi anni l’incidenza dei tumori della pelle è in aumento. Ci potrebbe dire nella popolazione giovanile, e non, quant’è l’incidenza in termini percentuali?
In Italia il melanoma costituisce il terzo tumore più frequente in entrambi i sessi sotto i 49 anni e oltre il 50% dei casi viene diagnosticato entro i 59 anni. L’incidenza del melanoma in Italia è in costante aumento (nel sesso maschile più rapidamente rispetto a qualsiasi altro tipo di tumore, nel sesso femminile è secondo solo al tumore del polmone). Mentre per le altre neoplasie cutanee non-melanoma, secondo alcuni studi americani, si evince che l’incremento in età più precoce rispetto alle attese potrebbe essere effetto dell’uso indiscriminato delle lampade abbronzanti.

Quanti tipi di tumori della pelle esistono?
Abbiamo le forme melanocitarie che possono dipendere da svariati fattori etiologici (scottature solari in età infantile – adolescenziale, fattori ereditari, numero e tipo di nevi, fototipo più a rischio, esposizione a fattori ambientali come derivati del petrolio e benzene). Mentre i carcinomi squamosi e i basocellulari, prevalenti nelle sedi foto esposte, spesso sono preceduti da danni attinici (UVB e UVA).

Intervenire chirurgicamente risolve sempre il problema?
La chirurgia è sicuramente fondamentale, soprattutto nelle forme definite sottili, poco invasive e meno profonde (per questo è importante fare diagnosi precoce); senza dimenticare anche il fattore estetico, in caso di asportazioni necessariamente più ampie con più evidenti conseguenze deturpanti.

Quanto conta la prevenzione e come va fatta?
Uno dei motivi dell’incremento delle diagnosi si ritiene possano essere le numerose campagne di prevenzione. Anche le campagne educazionali spesso inducono le persone a sottoporsi ad una prima visita in assenza di sintomatologia. Oltre ad un buon uso della propria pelle (evitare di esporsi al sole dalle 12 alle 16, usare sempre una adeguata crema protettiva in caso di esposizione sia al mare che in montagna) è fondamentale l’auto ispezione anche attraverso una fotografia delle varie parti del corpo con l’ausilio di una macchina fotografica digitale. Un buon consiglio è cercare di trovare, fra tutti i propri nei, quello che spicca perché notevolmente diverso dai circostanti (regola del “brutto anatroccolo”).

Ti potrebbe interessare anche sole e tintarella

Come si riconosce un melanoma?
Non è possibile fornire delle indicazioni precise (ricordiamoci che esistono le forme a-melanotiche, cioè non scure e non colorate, che mimano una lesione normale): il miglior consiglio è di rivolgersi rapidamente al medico di medicina generale in caso di qualsivoglia modifica/insorgenza di un nevo/lesione della pelle.

Cosa succede alla pelle quando facciamo una “indigestione” di sole?
L’abbronzatura è una sorta di anticipato invecchiamento della nostra pelle. Noi disponiamo di un meccanismo di limitazione dei danni indotti alla nostra pelle, tuttavia a lungo andare e insistendo può accadere che tali meccanismi si possano inceppare dando il via ad una crescita incontrollata che può favorire l’inizio di un tumore.

Ultima domanda, in vista della bella stagione che consigli possiamo dare per ridurre il rischio di tumore alla pelle?
Non ci sono ricette miracolose: avere cura di se stessi significa non eccedere in pratiche rischiose, munirsi di una crema protettiva ben conservata con fattore protettivo adeguato alle proprie caratteristiche somatiche, di applicarla sin dai primi giorni e per tutto il periodo di esposizione. Un tempo si andava in vacanza per tempi lunghi, si poteva prendere la tintarella più lentamente, oggi i tempi sono stretti e si vorrebbe tutto in tempi molto rapidi; in effetti le condotte più a rischio sono le brevi ma intense esposizioni, come succede per un solo week-and o al massimo una sola settimana di vacanza.

di Redazione InFormaSalute



InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):