• Informasalute N.85

    Informasalute N.85

    AGOSTO 2021

    A TU PER TU CON Francesco Benazzi Direttore Generale Ulss 2 Marca Trevigiana

    ULSS2 PRIORITÀ: RECUPERARE MEDICI E LISTE D’ATTESA

    Leggi tutto

  • Informasalute N.84

    Informasalute N.84

    GIUGNO-LUGLIO 2021

    A TU PER TU CON MARIA GIUSEPPINA BONAVINA

    Direttore Generale Ulss 8 Berica

    Leggi tutto

  • Informasalute N.83

    Informasalute N.83

    Maggio 2021

    Erika Stefani

    UN MINISTRO PER LE DISABILITÀ

    Leggi tutto

ULSS2 MARCA TREVIGIANA PRIORITÀ: RECUPERARE MEDICI E LISTE D’ATTESA

Intervista al Direttore Generale Ulss 2 Marca Trevigiana Francesco Benazzi.

 

Sono due i Direttori Generali che il governatore del Veneto Luca Zaia ha riconfermato con la stessa carica, nello stesso posto, esattamente dove si trovavano prima delle nuove nomine. Uno è il dottor Pietro Girardi direttore uscente confermato all’Ulss 9 “Scaligera”,  e l’altro è il dottor Francesco Benazzi per quanto riguarda l’Ulss 2 “Marca trevigiana”

Che tipo di territorio è il trevigiano? Ci faccia una fotografia, visto che per lei è il secondo mandato…

Il Trevigiano è un territorio dove c’è un’ottima imprenditorialità, supporto di un contesto micro e macroeconomico solido e importante.

Altrettanto importante sono le realtà rappresentate dall’associazionismo e dal volontariato, partner imprescindibili e motori di molte iniziative. Nel Trevigiano ho trovato ottime strutture sanitarie, sia a livello ospedaliero che territoriale con validi professionisti e una forte integrazione tra sanitario e sociale, grazie al prezioso e costante contributo dei sindaci con i quali ho un’ ottima collaborazione.

Pandemia ed emergenza: come è stato gestito il covid?

Come tutto il resto d’Italia abbiamo dovuto organizzarci al meglio e davvero in tutta fretta. Un’emergenza improvvisa e che mai nessuno si sarebbe aspettato. Devo dire che c’è stata un’ ottima regia a livello regionale. Ricordo che noi direttori ci trovavamo con il presidente Zaia, l’assessore preposto Lanzarin tutti i giorni in riunione in un confronto quotidiano per monitorare l’emergenza e i numeri crescenti. E’ stato un lavoro di squadra, nonostante come accennato, la pandemia sia arrivata sconosciuta a tutti. Grazie quindi a questo importante lavoro di squadra, a livello veneto siamo riusciti a superare i problemi che giorno dopo giorno ci si prospettavano davanti, anche per quanto riguarda l’Ulss 2 della Marca.

Sicuramente il covid ha posto delle forti “distrazioni” rispetto alle prassi di routine: che cosa va recuperato, oggi?

Va recuperato tutto il discorso delle visite specialistiche, degli interventi chirurgici che il covid ha parzialmente rallentato. Di fatto, il primo vero obiettivo che ci dobbiamo porre post covid è proprio questo, al quale però si aggiunge un altro elemento di criticità.

Di quale elemento sta parlando?

La cosa negativa è la carenza di specialisti e medici di medicina generale. Questo comporta un affaticamento nell’ arrivare al risultato di cui parlavo prima. Noi stiamo chiedendo a chi ha già lavorato per il covid di
continuare  a lavorare nella parte delle liste d’attesa perché  non riusciamo a sostituire chi è andato in pensione o chi manca con nuovi specialisti perché, di fatto, non si trovano sul mercato. E quindi questa è la vera criticità. Sul resto, assieme ai tutti i collaboratori che ringrazio, dovremmo porci la condizione di arrivare, entro l’anno, a recuperare tutte le liste d’attesa che si sono accumulate durante il covid.

Spendiamo due parole sulle strutture…

Per quanto riguarda le strutture devo dire che siamo messi bene perchè l’ospedale di Treviso, o meglio la “Cittadella di Treviso” sta andando avanti a ritmi incalzanti, e qui voglio davvero ringraziare chi sta
lavorando al mio fianco alacremente per il 2022, anno in cui entreremo nella nuova cittadella sanitaria. Inoltre, siamo a buon punto con la progettazione definitiva dell’ospedale di Conegliano per il quale faremo una gara che sarà europea, vista l’importante somma per la realizzazione che si aggira sugli 85 milioni di euro. Già fatti interventi importanti a Vittorio Veneto, dall’antisismica alla sistemazione dei vari reparti, alla realizzazione dei posti letto di Rianimazione. Non è finita qui, perché ancora ad Oderzo faremo investimenti importanti strutturali, proprio per sistemare al meglio anche quell’ospedale, sempre in un’ottica di ottimizzazione per una miglior fruizione dell’utente.

Parliamo del personale…

Io credo che il nostro personale, proprio perché abbiamo lavorato su questa pandemia tutti insieme, operi con uno spirito di squadra e un senso di  appartenenza importante. Non posso fare altro che continuare a ringraziare dal profondo del cuore tutti i miei collaboratori che hanno lavorato in modo continuo. Un bagaglio umano, personale che va al di là delle ore lavorative: il modo importante, unico e tempestivo con il quale tutti hanno affrontato la pandemia aiutandosi fra loro, con lo scopo unico di salvare delle vite… Credo che non si possa chiedere altro a chi ha lavorato così, con costanza nel tempo. Adesso però si richiede uno sforzo per abbattere le liste d’attesa.

Lei parla nuovamente di liste d’attesa: diamo qualche numero…

Numeri alla mano, le posso dire che dobbiamo recuperare prestazioni specialistiche che sono 13mila, entro l’anno. Del resto gli ospedali erano chiusi causa covid, funzionava solo per emergenze come il pronto soccorso, l’oncologia, la pediatria e la priorità B (entro 10 gg). Tutto il resto, l’abbiamo visto,  era bloccato.

Da Direttore Generale cosa si sente di dire ai trevigiani?

Posso lanciare un messaggio importante che vuol essere anche un appello: abbiamo visto che solo vaccinandosi riusciamo ad evitare di ammalarci gravemente. Siate fiduciosi che con la vaccinazione e con le nuove terapie,  riusciremo a superare anche questo virus in modo da tornare tutti alla normalità.

 

Angelica Montagna

Direttore Responsabile

InForma Salute
    • Casa Editrice

      Agenzia Pubblicitaria Europa 92
      Via Pio IX 27 - 36061 Bassano del Grappa (Vi)
      C.F.: 02101360242

      info@informasalute.net
      tel: 0424.510855
      mobile: 0039.335.7781979

      Seguici su

    • Redazione

      Direttore Responsabile
      Angelica Montagna

      Condirettore
      Alessandro Tich

      Coordinatore Editoriale
      Ledy Clemente
      Romano Clemente

      Redazione
      Romano Clemente
      Alessandro Tich
      Angelica Montagna
      Renzo Deganello
      redazione@informasalute.net

    • Contattaci

      Nome e Cognome (richiesto):


      E-Mail (richiesto):


      Messaggio (richiesto):


      Clicca sul riquadro sottostante per dimostrare che sei umano (richiesto):